mercoledì 6 novembre 2013

La Lotta dei Dipendenti Alfa di Arese

Alfa Romeo di Arese: Iniziato il processo per bancarotta fraudolenta
al presidente di ABP e AIG_Lincoln-FIAT.
Nell'aula del Tribunale tutti i licenziati Innova.
Lunedì 4 novembre presso la terza sezione penale del tribunale di Milano, è iniziato il processo per bancarotta fraudolenta e altri gravi reati al presidente e amm. delegato di ABP e AIG_Lincoln-FIAT Marco Salvini, al fratello Vittorio e al commercialista Bernardo Draghetti per la bancarotta della Bkn Fiduciaria. La richiesta di rinvio a giudizio era stata fatta dai pm Eugenio Fusco e Carlo Nocerino ed il processo era
stato poi disposto lo scorso 18 luglio dal Gup del tribunale di Milano dott. Fabrizio D'Arcangelo. Il collegio giudicante è composto dalla dott.ssa Giulia Maria Tanga Flores (presidente), dalla dott.ssa Valentina Boroni e dalla dott.ssa.

Erano presenti in aula il PM dott. Carlo Nocerino, alcune parti civili e un quarantina di operai dell'Alfa
Romeo di Arese licenziati da Innova Service. Il processo riprenderà il 2 dicembre con interrogatorio dei testi.
- - - - - - - - - - - -
La società ABP, a capo della quale c'è Marco Salvini, era proprietaria (e in parte lo è tuttora) di un terzo dell'Alfa Romeo di Arese ed è la committente di Innova Service, la società fantasma che ha licenziato 3 anni fa 60 operai Alfa Romeo mettendo al loro posto lavoratori sottopagati e senza diritti (cooperative e sub-subappalti vari).
174 giorni fa, il 26 giugno 2013, questi operai sono stati reintegrati nel posto di lavoro dalla Corte d'Appello del Tribunale di Milano, ma a tutt'oggi la sentenza è ancora vergognosamente disattesa.
Gli operai Alfa Romeo di Innova Service sono stati licenziati l'11 febbraio 2011; sei giorni prima, il 5 febbraio 2011, Euromilano e Brunelli si erano accordati con ABP per comprare da quest'ultima l'area di 240mila mq sulla quale stanno costruendo il più grande centro commerciale d'Europa. 800 milioni di investimenti, 52 milioni di “oneri” pagati ai comuni di Arese e Lainate e almeno 2.000 posti di lavoro. Per tutti meno per gli operai Alfa Romeo di Innova, colpevoli, assieme allo Slai Cobas, di non girarsi dall'altra
parte quando vedono soprusi, super sfruttamento, malaffare e mafie.
- - - - - - - - - - - -
Secondo l'accusa, i due fratelli Salvini, assieme al padre (il procedimento nei suoi confronti è stato stralciato per motivi di salute) “avrebbero distratto somme appartenenti ai fiduciari per un valore complessivo di 24 milioni di euro”.
Il commissario Draghetti, noto anche per essere stato il commissario fallimentare della LM MANAGEMENT di Lele Mora, “avrebbe commesso il reato di peculato per oltre un milione di euro”.
Bernardo Draghetti, i fratelli Marco e Vittorio Salvini e il padre Guido erano stati arrestati l'11 nov. 2010.
Per il crack della famiglia Salvini (BKN), il 7 maggio 2011, dopo sei mesi di carcere, Bernardo Draghetti ha patteggiato col pm, dal gip Claudia Gentili, 4 anni di carcere e la confisca di un milione e 400.000 euro, di
una casa a Bologna e di due orologi Patek Philippe.
Secondo gli inquirenti il commissario Draghetti «s'interessa per sanare le appropriazioni indebite effettuate da Salvini a scapito di clienti»; consiglia come non farsi intercettare e usa schede ardue da intercettare»; e,
«prima di consegnare la relazione finale ai pm, la fa addirittura visionare ai Salvini e al loro legale per decidere eventuali migliorie per lo stesso Salvini».
E «tutta la vicenda» di alcuni clienti «viene chirurgicamente asportata dalla relazione finale»; alcuni beni (come un aereo Piper, una barca e un immobile in Marocco) vengono "dimenticati". Draghetti, prima di diventare commissario della fiduciaria BKN, fa le corse in auto assieme ai Salvini e riceve in dono anche una sponsorizzazione di 10.000 euro e una moto MV Agusta da 17mila euro.

BASTA RUBERIE, MAFIA E TANGENTI SULL'AREA DELL'ALFA DI ARESE!
LAVORO PER I LICENZIATI, I GIOVANI E I DISOCCUPATI DELLA ZONA!

SLAI COBAS
via Domenico Pacchi 4 Castelnuovo Garfagnana (LU) 55032tel/fax 0583.1893804
e-mail: slaicobasclaplucca@libero. http://slaicobasclaplucca.blogspot.i

Nessun commento:

Posta un commento